DOPOSCUOLA SPECIALISTICO

La popolazione di studentui affetti da DSA è improvvisamente cresciuta. Il Miur, secondo una ricerca recente, ne conta ufficialmente tra statali e non, di ogni ordine e grado 186.803 di cui 108.844 alunni con disturbi di dislessia, 38.028 di disgrafia, 46.979 di disortografia e 41.819 di discalculia. Lo stesso Miur ammette che “Nel corso degli ultimi anni le diagnosi di disturbo specifico di apprendimento, nelle sue varie forme, sono notevolmente aumentate; se nell’anno scolastico 2014/2015 si è registrata una percentuale di alunni con Dsa sul totale degli alunni pari al 2,1%, nell’anno scolastico 2010/2011 tale percentuale era di appena lo 0,7%”.

Il nostro è un servizio rivolto ai bambini con disturbi dell’apprendimento e con difficoltà nello studio ma anche alle loro famiglie. È un tentativo di contattare insegnanti ed educatori al fine di creare una rete di soggetti in grado di fornire a questi studenti il sostegno necessario affinchè la scuola non venga vissuta come un luogo generatore di frustrazioni, ansie e paure.
Ci saranno delle educatrici che svolgeranno attività didattiche con i bambini sia presso la nostra sede, dove lavoreranno con gruppi di 4, sia a domicilio per quanti non possano recarsi presso il Centro. Per ogni iscritto al Doposcuola verrà predisposto un Progetto Personalizzato ed individuati gli obiettivi da perseguire. Il Progetto e gli obiettivi verranno valutati periodicamente, attraverso un lavoro di supervisione costante da parte dell’equipe di SocialMente. Sia la scuola che la famiglia saranno coinvolte durante tutte le fasi della presa in carico del minore.

Il ruolo dei genitori in questo processo di “presa in carico” è fondamentale. Il nostro lavoro di operatori del sociale ci ha portati ad osservare quanto spesso “la problematicità” del comportamento del bambino e le difficoltà a scuola siano un sintomo di situazioni faticose nel rapporto con i genitori i quali spesso sono distanti dal mondo dei “piccoli” e non sempre riescono ad individuare le ragioni di certi comportamenti e delle difficoltà che i loro figli presentano a scuola e a livello relazionale.

Per questo motivo riteniamo necessario integrare il nostro servizio svolgendo anche una funzione di “mediazione sociale” tra bambino e adulto, supportando i genitori nel loro ruolo ed aiutandoli a valorizzare capacità e competenze genitoriali. Gli esperti del Centro svolgeranno degli incontri con i genitori e lavoreranno insieme ad essi per individuare le difficoltà e le soluzioni ottimali per migliorare la relazione con i propri figli, qualora risultasse necessario, e suggerire strategie efficaci per aiutarli nello studio.